L’Archivio di Stato di Como conserva centinaia di frammenti liturgico-musicali. Nella mostra Non impedias musicam il visitatore potrà esplorare alcune delle modalità con cui il materiale pergamenaceo - una volta non più utilizzato in ambito liturgico o logorato dall'incessante uso quotidiano - veniva reimpiegato nel rinforzo di volumi e registri di uso quotidiano. I pezzi esposti sono numerosi e variegati e, dal IX, percorrono i secoli fino a giungere agli albori del 1600.

Per l'inaugurazione e l'intera durata della mostra sono necessari Green pass e prenotazione, da effettuare telefonicamente durante gli orari di apertura dell'Archivio (0313306368) o tramite e-mail ().

Con il patrocinio di: Comune di Como, Diocesi di Como, Ministero della Cultura, Università degli studi di Pavia - Dipartimento di Musicologia e Beni culturali, AISCGre Associazione Internazionale Studi di Canto Gregoriano Sez. italiana, Vox Antiqua, CGHC, Ad Fontes, Museo didattico della Seta – Como.