Luca Bagetto

Immagine provvisoria segnaposto
Professore associato

Luca Bagetto (Torino, 1963) è professore associato di Filosofia Teoretica presso il Dipartimento di Musicologia e Beni Culturali dell’Università di Pavia; ha studiato a Torino, alla scuola di Gianni Vattimo, e con Reiner Wiehl presso il Philosophisches Seminar di Heidelberg, con il patrocinio della Alexander von Humboldt-Stiftung. È docente presso l’Istituto di Ricerca di Psicoanalisi Applicata (IRPA) di Milano. È membro dei Comitati scientifici del Centro Studi Filosofico-religiosi “Luigi Pareyson”, della collana Filosofie dell’economia delle edizioni Mimesis, e della collana La critica delle edizioni Eurilink (Link Campus University, Roma). Si è occupato di ermeneutica e secolarizzazione (Decisione ed effettività. La via ermeneutica di Dietrich Bonhoeffer, Genova, Marietti, 1991), del rapporto tra comprensione e storia nella scuola torinese (Il pensiero della possibilità. La filosofia torinese come storia della filosofia, Torino, Paravia, 1995), e della interruzione della continuità nel pensiero di Hegel (La figura della parola. Visione e comunicazione nella Fenomenologia dello spirito, Torino, Trauben, 2000). Ha studiato la questione del riconoscimento della realtà attraverso la rappresentazione (Etica della comunicazione. Che cos’è l’ermeneutica filosofica, Torino, Paravia, 1999) e il problema della dimensione non soggettiva degli a priori (L’espressione del servo muto. Mente e mondo dopo Kant, Torino, Trauben, 2005). Attualmente (2020) si occupa del problema del potere e della sua rappresentazione; dello stato di eccezione e del rapporto della legge con la sua interruzione; del diritto dell’astratto nel contesto della globalizzazione (Il teatro della crisi. La legge del mercato e la sua interruzione, con M. Baldi, Milano-Udine, Mimesis, 2015; Geofiscalità. Il dilemma di Giano tra cifra tellurica e continente digitale, con P. Valente, Roma, Eurilink University Press, 2017; San Paolo. L’interruzione della legge, Milano, Feltrinelli, 2018).

Dipartimento di Musicologia e Beni Culturali
Università di Pavia
Studio 1
Interno: 25
Tel: (+39)0372/1800311
email:
S.S.D. M-FIL/01
Curriculum Vitae [PDF]
Pubblicazioni

Didattica

Corsi

  • Estetica
  • Filosofia teoretica A
  • Filosofia teoretica B
  • Filosofia teoretica
  • Storia dei concetti

Per maggiori informazioni e per visualizzare il programma degli insegnamenti effettuare una ricerca all'interno del Catalogo insegnamenti di Ateneo, compilando solo il campo "Parola chiave".

Orari di ricevimento

Nel primo semestre dell'a.a. 2022-2023, i colloqui con gli studenti verranno concordati per email, all'indirizzo

Avvisi




Luca Bagetto

Immagine provvisoria segnaposto

Luca Bagetto (Torino, 1963) è professore associato di Filosofia Teoretica presso il Dipartimento di Musicologia e Beni Culturali dell’Università di Pavia; ha studiato a Torino, alla scuola di Gianni Vattimo, e con Reiner Wiehl presso il Philosophisches Seminar di Heidelberg, con il patrocinio della Alexander von Humboldt-Stiftung. È docente presso l’Istituto di Ricerca di Psicoanalisi Applicata (IRPA) di Milano. È membro dei Comitati scientifici del Centro Studi Filosofico-religiosi “Luigi Pareyson”, della collana Filosofie dell’economia delle edizioni Mimesis, e della collana La critica delle edizioni Eurilink (Link Campus University, Roma). Si è occupato di ermeneutica e secolarizzazione (Decisione ed effettività. La via ermeneutica di Dietrich Bonhoeffer, Genova, Marietti, 1991), del rapporto tra comprensione e storia nella scuola torinese (Il pensiero della possibilità. La filosofia torinese come storia della filosofia, Torino, Paravia, 1995), e della interruzione della continuità nel pensiero di Hegel (La figura della parola. Visione e comunicazione nella Fenomenologia dello spirito, Torino, Trauben, 2000). Ha studiato la questione del riconoscimento della realtà attraverso la rappresentazione (Etica della comunicazione. Che cos’è l’ermeneutica filosofica, Torino, Paravia, 1999) e il problema della dimensione non soggettiva degli a priori (L’espressione del servo muto. Mente e mondo dopo Kant, Torino, Trauben, 2005). Attualmente (2020) si occupa del problema del potere e della sua rappresentazione; dello stato di eccezione e del rapporto della legge con la sua interruzione; del diritto dell’astratto nel contesto della globalizzazione (Il teatro della crisi. La legge del mercato e la sua interruzione, con M. Baldi, Milano-Udine, Mimesis, 2015; Geofiscalità. Il dilemma di Giano tra cifra tellurica e continente digitale, con P. Valente, Roma, Eurilink University Press, 2017; San Paolo. L’interruzione della legge, Milano, Feltrinelli, 2018).

Professore associato
Dipartimento di Musicologia e Beni Culturali
Università di Pavia
Studio 1
Interno: 25
Tel: (+39)0372/1800311
email:
Curriculum Vitae [PDF]
Pubblicazioni

Didattica

Corsi

  • Estetica
  • Filosofia teoretica A
  • Filosofia teoretica B
  • Filosofia teoretica
  • Storia dei concetti

Per maggiori informazioni e per visualizzare il programma degli insegnamenti effettuare una ricerca all'interno del Catalogo insegnamenti di Ateneo, compilando solo il campo "Parola chiave".

Orari di ricevimento

Nel primo semestre dell'a.a. 2022-2023, i colloqui con gli studenti verranno concordati per email, all'indirizzo

Avvisi